Post

Ego_Sistemi

Immagine
La personalità adulta è composta di ego_sistemi che si alternano nel tempo o interagiscono tra loro.
Comprendere quale ego_sistema è in funzione o quali sono gli ego_sistemi che simultaneamente stanno determinando uno specifico funzionamento di personalità, permette una riduzione degli effetti indesiderati degli ego_sistemi in questione o un superamento dei limiti comportamentali che l’azione degli ego_sistemi comporta.
I parametri sono ispirati ai Manuali Diagnostici Statistici (DSM).

Ego_Centrico
Questo ego_sistema funziona su uno sfondo di emozioni come l’invidia, provata o subita, e di sentimenti come il desiderio di ammirazione. I pensieri sono rivolti a cose ideali, a un forte “senso di sé” e al desiderio di essere compresi da persone ritenute speciali. La mancanza di empatia conduce le personalità che si trovano in questo ego_sistema a utilizzare gli altri per i propri scopi e a sentire come proprio possedimento quello che gli piace.

Ego_Sensuale
Il perno di questo ego_sistema…

L'utilità del non far nulla

Immagine
Il rito, come esecuzione scrupolosa di movimenti, che la ripetizione consente di acquisire e a cui tutte le comunità si sono affidate, testimonia che i movimenti umani non sono istintivi ma acquisiti, attivati dalla cultura e non dalla natura.
Ad eccezione dei movimenti neonatali, come il riflesso di succhiare, stringere, aggrapparsi, il sistema motorio umano, a differenza di quello animale, è sganciato dall’istinto e dipende, nella modalità della sua esecuzione e negli oggetti a cui si applica, dall’apprendimento.
Questa specificità antropologica è dovuta al fatto che l’uomo non ha un ambiente già predisposto alla sua organizzazione biologica, ma se lo deve costruire sfruttando le opportunità che il mondo a cui è aperto gli offre.
Se nell’uomo il sistema motorio è sganciato dall’istinto e, fatta eccezione per le sue primissime espressioni della motilità neonatale, non è costretto a risposte motorie condizionate dalla pressione pulsionale e dalla stimolazione proveniente dal mondo es…

Stabilità Interiore

Immagine
"Le persone che hanno un disequilibrio energetico nell'area sacrale, passano tra gli altri senza essere viste. Hanno la testa tra le nuvole  e vivono un continuo senso d'insicurezza" (Nader Butto)


Il coccige e l’osso sacro sono legati alla quantità di energia vitale del corpo e determinano il desiderio di vivere il mondo materiale.
Questo luogo del corpo consente all’energia terrestre di raggiungere la nostra struttura energetica vitale.
Ida Rolf (1977), affermava che l’articolazione lombo-sacrale, di cui il coccige è parte, fosse la sede dell’anima.
Attraverso questo punto l’energia entra nel corpo, viene mescolata con l’energia assorbita dalla parte alta della testa (sede delle energie spirituali) e si trasforma in altre frequenze intermedie per essere distribuita ai diversi centri energetici corporei mediante il midollo spinale.
Quando l’energia fluisce liberamente attraverso questo centro, la persona gode del mondo materiale, vive un buon contatto con la terra e si…